DIRTY GLASS: RETTIFICA ARTICOLO SUI FRATELLI BARBARO

LATINA-TU-

Nell’articolo dal titolo “I RAPPORTI DI IANNOTTA CON SERVIZI SEGRETI E LA CRIMINALITÀ CALABRESE. ECCO TUTTI GLI INDAGATI”, abbiamo riportato tre riferimenti non corretti riguardanti i fratelli Barbaro citati nell’inchiesta Dirty Glass

Leggi anche:
I RAPPORTI DI IANNOTTA CON SERVIZI SEGRETI E LA CRIMINALITÀ CALABRESE. ECCO TUTTI GLI INDAGATI

Di seguito i passi dell’articolo per cui ci sono precisazioni da fare.

EPISODIO ESEMPLIFICATIVO E QUEI RAPPORTI CALABRI –

L’imprenditore si trova ad un certo ad aver perso 600mila euro a causa di una truffa di cui è stato “vittima”. Ecco allora che Iannotta si adopera per recuperarli, anche rivolgendosi ai fratelli Barbaro di Palmi (Reggio Calabria) e con i quali Iannotta divide una società, la Aeleppi Motors Srl: 50% lui tramite l’azienda agricola “Iannotta Tommaso” e 50% i fratelli Antonio e Alberto Barbaro figli di Giuseppe Barbaro nato a Palmi e con precedenti di polizia per reati mafiosi“.

PRECISAZIONE: Alberto Barbaro non possiede più quote nella società menzionata. Inoltre Antonio ed Alberto Barbaro non sono collegati ad alcuna operazione di “recupero crediti” come è stato scritto dall’articolo di Latina Tu. Ci scusiamo. I Barbaro sottolineano che non sono coinvolti “tantomeno ad altre operazioni illecite di alcun tipo”. Questo, in realtà, l’autore dell’articolo non l’ha scritto.

TUTTO GIRA INTORNO A BIG LUCIANO –

Luciano Iannotta, imprenditore nato a Terracina nel 1971, è come noto da stamani l’uomo su cui ruotano tutti gli affari e i rapporti con la criminalità organizzata tra cui non solo Pirolo e il Clan Di Silvio ma anche la ‘ndrangheta dei fratelli Barbaro

PRECISAZIONE: Riguardo quest’ultima precisazione, è bene sottolineare che i fratelli Barbaro non sono stati coinvolti in alcuna indagine di ‘ndrangheta. Ci scusiamo. Ad essere coinvolto in precedenti di polizia, secondo controlli svolti dalla Squadra Mobile di Latina per il reato di associazione mafiosa (416 bis c.p.), è il padre dei fratelli Barbaro, Giuseppe Barbaro.

Articolo precedente

COVID-19: 49 CASI. LATINA 12, APRILIA 9, CISTERNA 11 E TERRACINA 8

Articolo successivo

COVID-19, VITTORIO VENETO SANIFICATO

Ultime da Giudiziaria