DAGLI USA A LATINA: ARRIVANO I MISS MASSIVE SNOWFLAKE

in Attualità/Eventi

Arrivano dal Montana, Stati Uniti e la prima del tour europeo è a Latina. Suonano un originale mix di indie-glam/art-rock e una sorta di ”americana” stoner e rumorosa, il tutto corredato da testi narrativamente stratificati. Il fingerpicking di Shane de Leon illumina melodie che si trasformano in feedback tumultuosi e tesi. Le sue parole mettono a nudo la realtà della vita di tutti i giorni. L’angoscia, le piccole gioie, i desideri, un gradito ritorno.
Jeanne Kennedy impreziosisce le canzoni di toni bassi lussureggianti, fornendo sia linee melodiche pulite che inserti distorti. I suoi arrangiamenti vocali da prima e seconda voce scandiscono le storie raccontate nei testi. Andy Brown fornisce drumming di precisione e synth arpeggiati, mentre presta la sua voce in alcuni pezzi. E’ il raccordo perfetto tra le informazioni sonore fornite dagli altri membri del gruppo. Il trio è arricchito da David Costanza alla tromba e Fred Stephenson alla lap steel. De Leon ha iniziato il progetto nel 2006, Kennedy è entrata nel 2008 e Brown nel 2010. Hanno effettuato oltre 700 shows in molti stati degli USA e in 18 paesi esteri. Il nuovo EP di Miss Massive Snowflake, “Bobby e Sheila” è il loro sesto disco e il quarto con questa line-up. Esce in vinile da 12″ e in digitale, con video disegnati a mano per tutte e quattro le canzoni. L’album suona come una colonna sonora, un’opera rock o uno spettacolo di Broadway e ricorda i concept album dei The Who, Alice Cooper e The Beatles. Sul pezzo “The day that David Bowie died” in particolare si sviluppano, in contesto di forma canzone, ampi feedback meditativi e grooves cadenzati che fanno venir voglia di ballare. “Bobby e Sheila” è stato registrato a Portland, Oregon da Andy Brown presso l’Alchemy Lab e a Taos, NM con David Costanza e Max Moulton presso Studio C e DSO Recording. L’album è pubblicato con orgoglio da North Pole Records.

Latest from Attualità

Torna su