COVID-19, TEST RAPIDI. D’AMATO: “CONFERME SULL’AFFIDABILITÀ”. E FORSE SI EVITA IL TAMPONE

tampone

Covid. Nuove conferme su efficacia tamponi rapidi dall’Istituto Spallanzani: “Se cut-off test rapido è superiore a 10 non serve tampone convalida”

A comunicarlo è l’assessore alla sanità del Lazio Alessio D’Amato: “Si conferma la validità, in questa fase, dei tamponi rapidi come elemento fondamentale nell’ambito dello screening di soggetti asintomatici. Nei prossimi giorni inizierà la distribuzione dei kit ai medici di medicina generale che hanno aderito alla manifestazione di interesse”.

Dall’Istituto Spallanzani – continua l’Assessore alla Sanità D’Amato – giunge un’ottima notizia che consentirà di evitare 1/4 delle validazioni successive ad un test rapido antigenico di natura quantitativa ossia il cosiddetto tampone rapido. Questo significa contribuire ad evitare il secondo tampone molecolare di convalida se il cut-off (soglia analitica) è superiore a 10. Questa indicazione ufficiale dello Spallanzani e del laboratorio di virologia verrà inviata a tutte le strutture del Servizio sanitario regionale”.

Claudio Moscardelli
Articolo precedente

SPESE PAZZE IN REGIONE LAZIO: VICINA LA PRESCRIZIONE PER MOSCARDELLI

Smart-Working
Prossimo articolo

SMART WORKING, ZINGARETTI A ENTI PUBBLICI: “ANDARE OLTRE LA SOGLIA MINIMA DEL 50%”

Latest from Same Tags