coronavirus5

COVID-19: 2 NUOVI CASI NELLA PROVINCIA DI LATINA. SONO 7 NEL LAZIO

in Cronaca

Due nuovi casi di positività al Coronovirus-Covid-19 nella provincia di Latina. Nel Lazio si aggiungono altri 7 casi

La situazione nelle Asl, Policlinici Universitari e Aziende Ospedaliere:

Asl Roma 1 – 4 nuovi casi positivi. 24 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 2 – Non si registrano nuovi casi positivi. Deceduta una donna di 87 anni con precedenti patologia. 18 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 3 – 1 nuovi casi positivi. 28 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 4 – Non si registrano nuovi casi positivi. 1 persona uscita dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 5 – Non si registrano nuovi casi positivi. 2 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 6 – Non si registrano nuovi casi positivi. 65 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Frosinone – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 5 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Latina – 2 nuovi casi positivi. 0 decessi. 51 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Rieti – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 5 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Viterbo – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 8 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.

Ai sette nuovi contagi del giorno, se ne aggiungono altri tre come spiegato dall’usuale dichiarazione dell’Assessore alla Sanità laziale Alessio D’Amato:Oggi registriamo un dato di 10 casi positivi di cui 3 riferiti a recuperi di notifiche e continuano a crescere i guariti che sono stati ben 95 nelle ultime 24h. A Roma città si registrano solo cinque nuovi casi. Non dobbiamo abbassare il livello di guardia in vista delle riaperture del 3 giugno. L’obiettivo prioritario rimane quello di difendere Roma e il Lazio. Controllate speciali le stazioni e gli aeroporti. Potenziato il contact tracing e i casi sospetti saranno indirizzati ai drive-in. È auspicabile il tracciamento a livello nazionale

Proseguono le attività per i test sierologici agli operatori sanitari e delle Forze dell’Ordine. Ad oggi sono stati eseguiti oltre 70 mila test con una circolazione pari al 2,6%. Prosegue l’attività ai drive-in per i tamponi ed è stato potenziato il ‘contact tracing’ con una riunione operativa ogni giorno con le Asl sui tracciamenti.

I decessi sono stati 4, mentre il numero complessivo dei guariti è di 4.105 totali e i tamponi totali eseguiti sono stati circa 258 mila.

Latest from Cronaca

Torna su