CARABINIERI

CISTERNA DI LATINA. IN CARCERE L’UOMO CONDANNATO PER OMICIDIO STRADALE CHE PROVOCÒ LA MORTE DELLA COMPAGNA

in Giudiziaria

Ieri, intorno alle 15, a Cisterna di Latina, i militari della locale stazione dei Carabinieri, in ottemperanza all’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dalla Corte di Appello di Roma, hanno tratto in arresto un 31 enne, Alessio Consalvi di Latina, già sottoposto agli arresti domiciliari per omicidio stradale verificatosi a Le Castella (Cisterna) il 21 gennaio del 2018, allorquando il suddetto, in stato ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, alla guida di autovettura con patente scaduta e sprovvisto di assicurazione, aveva perso il controllo del veicolo provocando la morte della compagna Valentina Picca ed il gravissimo ferimento delle due figlie della donna.

La pregressa misura dei domiciliari è stata ritenuta inefficace da parte dell’autorità giudiziaria, in considerazione delle ripetute violazioni agli obblighi imposti allo stesso, documentate dai militari operanti che pertanto avevano richiesto l’aggravamento del provvedimento.

L’arrestato sarà associato presso la Casa circondariale di Latina.

Nel dicembre del 2018, ad Alessio Consalvi fu comminata una pena a sei anni e otto mesi di reclusione con una sentenza del giudice per l’udienza preliminare di Latina Pierpaolo Bortone, sebbene il pubblico ministero Giuseppe Bontempo avesse chiesto una condanna a 10 anni e 8 mesi

Latest from Giudiziaria

Torna su