CISTERNA, CARTURAN: “INUTILE ANDARE ALLA CORTE DEL RE”

Mauro Carturan

L’esplosione elettorale della Lega sta creando problemi all’amministrazione Carturan, il sindaco fa fatica a mantenere serrati i ranghi della maggioranza ed oggi durante una lunga intervista ha mandato un messaggio chiaro ai suoi: “Se un gruppo ha una crescita spropositata, come sta capitando alla Lega, e qualcuno vuole andare alla corte del re lasciamoli andare. Però non ci deve essere il problema che andando alla corte del re si scompone l’amministrazione”.

CARTURAN E I GIOCHI DI PALAZZO

Carturan non accetta che ci siano tentativi da parte di gruppi consiliari della maggioranza di acquisire assessorati grazie al cambio di casacca di alcuni consiglieri comunali: “altrimenti ci spariamo” ha commentato il sindaco di Cisterna.

Ci sono degli equilibri da mantenere e l’amministrazione non accetta campagne acquisti.

MIA COLPA, MIA GRANDISSIMA COLPA

Il sindaco fa mea culpa ma senza entrare nello specifico delle responsabilità da affibbiare alla sua persona, tranne per Sambucci: “l’ho rimesso in sella troppo presto”, ribadendo di non essere mai stato d’accordo con l’attuale vice sindaco ed ex assessore allo sport.

Vittorio Sambucci e Mauro Carturan

Intanto però non smentisce i contatti con Del Prete, candidato alla poltrona di sindaco alle scorse elezioni con la lista “Del Prete Sindaco”.

SULLA ROMA-LATINA

“L’autostrada Roma-Latina non serve a niente senza la Cisterna-Valmontone”. Un Carturan che ci tiene a precisare viste le recenti polemiche dovute ad una sua uscita durante una lite con il consigliere comunale del M5S Sarracino, nell’occasione il primo cittadino cisternese aveva bollato l’autostrada come inutile.

LE OPPOSIZIONI

Il Movimento5stelle è visto dal sindaco come un gruppo consiliare demagogico ed incompetente e poco coraggioso nell’ammettere il malgoverno della Raggi.

Quando però si parla dell’incontro che avverrà il 24 Luglio in prefettura tra i pentastallati, il gruppo Del Prete e il prefetto, Carturan glissa: “ci vanno perchè ricevono un sacco di querele e denunce”.

Ovviamente non è cosi, l’audizione ci sarà perchè il gruppo consiliare del M5S ha richiesto un incontro al prefetto, allegando una serie di documenti e il prefetto ha acconsentito.

 

Il sindaco ne ha per tutti, ma quando parla del gruppo di Maria Innamorato e Gerardo Melchionna ci va giù pesante:”Un’opposizione stranissima che mostra grandi incapacità, nonostante sia presente da anni. L’accoppiata Melchionna- Maria Innamorato sorprende più di tutti, irraccontabili, mi sembrano dei ragazzini. Costruiscono ipotesi di lavoro con l’amministrazione e il giorno dopo riempiono di insulti”.

 

Maria Innamorato e Gerardo Melchionna

L’unica opposizione matura secondo Carturan è quella di Del Prete, a cui però il sindaco affibia la colpa di un radicalismo inaccettabile.

UN COMUNE SENZA DIRIGENTI

Il comune sta avendo problemi di organico: i dirigenti attualmente sono tre e si rischia la defezione della Parietti che vuole andare a Latina.

Ingresso del Municipio di Cisterna

Su questa probabile defezione Carturan è laconico: “Non ho la coscienza per trattenere nessuno, chi vuole andare via ha dei motivi, penso che siano molto più forti dei motivi per rimanere e vanno rispettati”.