CISTERNA. BUFERA NELLE COMMISSIONI. SI DIMETTONO IN TRE: “CAPUZZO E DEL PRETE SI SPARTISCONO LE POLTRONE”

Gerardo Melchionna, Maria Innamorato e Andrea Santilli
Gerardo Melchionna, Maria Innamorato e Andrea Santilli

Denunciano una spartizione di poltrone nelle commissioni al Comune di Cisterna tra Forza Italia e M5S: PD e la Civica Innamorato si dimettono

Bufera tra i consiglieri comunali di Cisterna. I tre consiglieri del Partito Democratico (Andrea Santilli) e del gruppo della civica Maria Innamorato Sindaco (Maria Innamorato e Gerardo Melchionna) si sono dimessi da tutte le Commissioni consiliari di cui facevano parte, in polemica con quelli che, a loro dire, avrebbero stabilito un accordo ancien regime. I responsabili sarebbero Movimento Cinque Stelle, Forza Italia e Gruppo Del Prete.

Secondo i tre consiglieri di minoranza, “il gruppo Del Prete e Movimento 5 stelle, con accordi, si aggiustano tra loro la presenza e la presidenza nelle commissioni destinate invece a tutta la minoranza nelle commissioni consiliari“. Il bersaglio di Santilli, Melchionna e Innamorato è Marco Capuzzo del 5 Stelle, additato come promotore dell’accordo e responsabile di aver pubblicato un video in cui accusava i suoi colleghi di minoranza di “lagnarsi perché non sono riusciti a mettere una bandierina su una Commissione“. Vedi video di seguito.

Al che, apriti cielo. I tre consiglieri hanno pubblicato una nota durissima con tanto di video (a seguire): “Siamo testimoni di un attacco alla democrazia, vediamo una mancanza della rappresentatività di tutte le forze politiche nelle commissioni consiliari, perché con un atteggiamento di prepotenza nel voler accaparrarsi le poltrone, il gruppo Del Prete e Movimento 5 stelle, con accordi, si aggiustano tra loro la presenza e la presidenza nelle commissioni destinate invece a tutta la minoranza nelle commissioni consiliari. Ieri l’ultimo caso in commissione Toponomastica nella quale il consigliere Capuzzo (5 stelle) propone la presidenza del Consigliere Cece (FI) del gruppo Del Prete pagando così il debito della sua nomina alla Commissione Urbanistica di qualche tempo fa, strappata al consigliere Santilli perché non più gradito al gruppo Del Prete, con il risultato che oggi il consigliere pentastellato è l’unico ad avere la nomina in 3 commissioni mentre tutti gli altri due e Santilli (PD) una sola. E così mentre Capuzzo nel suo video ci accusa di non aver potuto piantare una bandierina, con il gesto di oggi, proprio a dimostrazione che a noi le bandierine non interessano né tantomeno le poltrone, gli offriamo con le nostre dimissioni da tutte le commissioni, non una, ma altre 5 potenziali nomine così che possa avere tutte le nomine in tutte le commissioni, e se non riesce potrà sempre spartirsele con il gruppo Del Prete. Ciascuno di noi continuerà a partecipare alle commissioni in qualità di capogruppo continuando a garantire il contributo e la proposta come sempre fatto finora,a noi non interessano né le poltrone né i gettoni presenza ma questo deve aprire una riflessione da porre all’attenzione del Presidente del Consiglio e del Sindaco”

compagnia di Formia
Articolo precedente

FORMIA E MINTURNO. "45MILA E TI TROVO IL POSTO FISSO". ECCO IL NOME DEL "CAPO"

questo non è amore
Prossimo articolo

"QUESTO NON È AMORE": L'INIZIATIVA DELLA QUESTURA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

Latest from Same Tags