CIRCEO, CICLOVIE DEL SOLE: INTERVENTI PER OLTRE 2 MILIONI. CRITICHE DALLA LEGA: “BLUFF”

ciclovie

L’Amministrazione di San Felice Circeo ha chiuso un accordo con il Parco Nazionale del Circeo per la realizzazione dell’intervento “Ciclovie del Sole”

Dopo aver sviluppato un piano per la creazione di un sistema di infrastrutture destinate alla ricarica dei veicoli elettrici sul territorio, mettendo le basi per una futura mobilitysharing, l’Amministrazione ha chiuso un accordo con il Parco Nazionale del Circeo per la realizzazione dell’intervento “Ciclovie del Sole”. Si tratta della creazione di una pista ciclabile a beneficio di tutta la cittadinanza e degli ospiti di San Felice Circeo, un percorso unico interamente ricompreso nel territorio del Parco Nazionale del Circeo che prosegue verso Terracina.

È un’opera di completamento della pista ciclabile di via Terracina – spiega Monia Di Cosimo, consigliere comunale con delega ai lavori pubblici – fornirà un importante servizio in quella zona, andando incontro alle esigenze di una viabilità sicura e sostenibile della nostra comunità. In questa maniera, verrà creato un percorso strategico di collegamento con il Parco, favorendo anche l’abbattimento delle emissioni inquinanti”.

Le Ciclovie del Sole – continua la dottoressa Di Cosimo – prevede due macrotratte, due lotti funzionali indipendenti per i quali è previsto un investimento di 925.000 euro per il primo e 1.265.000 euro per il secondo. L’intervento sarà finanziato al 50% dal Parco Nazionale del Circeo, grazie ai fondi del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, mentre l’altra metà sarà coperta con risorse proprie dal Comune di San Felice Circeo, in qualità di soggetto attuatore”.

L’Amministrazione – sottolinea Fabio Beccari, delegato del Sindaco ai lavori pubblici – sta investendo moltissimo sulle piste ciclabili, considerato anche il progetto per la riqualificazione del lungomare presentato alla Regione Lazio che prevede un tracciato da Piazzale Gianpaolo Cresci fino a Colonia Elena”.

Critiche da parte del consigliere comunale della Lega, Egidio Calisi, che ha parlato, in riferimento al progetto Ciclovie del Sole, di “libro di sogni”. Scettico il consigliere sulle modalità di reperimento dei fondi da parte del Comune per realizzare il progetto. Secondo Calisi, puntare agli oneri di urbanizzazione e, soprattutto, ai soldi derivanti dai parcheggi è irrealistico considerando che il Comune dovrebbe utilizzare quelle risorse per costruire altri parcheggi. Dubbi anche sulla situazione finanziaria del Comune che, secondo Calisi, dovrebbe già far fronte a un richiamo della Corte dei Conti. Insomma, per il consigliere leghista, le Ciclovie del Sole sono “una cosa stupenda ma un bluff“.

covid
Articolo precedente

COVID-19: NEL LAZIO CALANO I CASI MA SONO MENO I TAMPONI. 16 I DECESSI

Prossimo articolo

COVID, SCUOLE: ANCHE A SEZZE CHIUSURA TOTALE

Latest from Same Tags