CAPORALATO TRA TERRACINA, SABAUDIA E I LEPINI. DI BERARDINO: “BLITZ CI SPINGE A MIGLIORARE”

Caporalato, l’assessore al Lavoro regionale Claudio Di Berardino: “Blitz ci spinge ad andare avanti per la qualità del lavoro e delle imprese”

“Gli arresti compiuti oggi dalla Polizia di Terracina e Fondi, coordinati dalla Procura di Latina, per il reclutamento e lo sfruttamento di braccianti indicano che il fenomeno del caporalato nella filiera agroalimentare è ancora un male presente nel territorio. Il sistema criminale emerso dalle indagini conferma che come Regione Lazio dobbiamo continuare ad andare avanti per la strada tracciata intervenendo contro la pratica del reclutamento e dei trasporti illegali e contro rapporti di lavoro sottopagati. Con la sperimentazione messa in opera nella provincia di Latina la Regione ha attivato degli sportelli dedicati all’agricoltura nei centri per l’impiego e creato una App per il corretto incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro, introdotto il servizio di trasporto gratuito sui mezzi Cotral, utilizzando una comunicazione in 5 lingue per far arrivare il nostro messaggio davvero a tutti. Durante la pandemia è stato pubblicato un bando che prevede il contributo per garantire il trasporto dei lavoratori da e per i luoghi di lavoro tramite mezzi di trasporto a noleggio e nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid 19.

Leggi anche:
CAPORALATO TRA TERRACINA E ALTRI CENTRI. 5 AZIENDE SEQUESTRATE, 100 IMMIGRATI SFRUTTATI: “STIPATI DENTRO I FURGONI”

Azioni, queste, definite in un accordo sia con le organizzazioni datoriali che sindacali e inserite in una legge regionale sul contrasto e l’emersione del lavoro non regolare in agricoltura e recepite anche con lo sportello itinerante del progetto P.E.R.L.A. (Percorsi Emersione Regolare del Lavoro in Agricoltura) attraverso il quale abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti nella realizzazione di una Regione sempre più inclusiva e attenta nella difesa dei diritti dei lavoratori e della qualità delle imprese. Domani la Regione Lazio parteciperà all’iniziativa organizzata dalla Prefettura di Latina, che ringrazio, proprio sul caporalato con la convinzione che sia necessario l’impegno di tutti per restituire dignità ai lavoratori, al lavoro e alle aziende, per una concorrenza trasparente e leale, utile a favorire un ulteriore sviluppo nella nostra regione. Alla Polizia di Terracina e Fondi e alla Procura di Latina va il nostro ringraziamento per l’operazione”.

Così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio.

Articolo precedente

VOUCHER PER L’AUTOTRASPORTO: REGIONE LAZIO STANZIA UN MILIONE DI EURO

Articolo successivo

LAGO DI FONDI: AL VIA IL CONCORSO DI IDEE

Ultime da Attualità

“FATTORIE APERTE” AD APRILIA

Si terrà domenica prossima, 26 marzo l’edizione 2023 di “Fattorie Aperte”, evento organizzato dall’associazione “Proiettiamo Aprilia”