BANCAROTTA E REATI TRIBUTARI: ANNULLATO SEQUESTRO A UN IMPRENDITORE DI LATINA

Annullato il decreto di sequestro preventivo per equivalente pari alla somma di circa 400mila euro emesso nei confronti un imprenditore di Latina

Così è stato deciso dal Tribunale del Riesame di Venezia con il pieno accoglimento della richiesta di annullamento, veicolata dalla richiesta di riesame, formulata dall’avvocato difensore di B.C. (queste le iniziali dell’imprenditore), Lorenzo Magnarelli del Foro di Roma.

Lavvocato-Lorenzo-Magnarelli-225x300
Avvocato del Foro di Roma Lorenzo Magnarelli

L’imprenditore pontino è indagato nell’ambito di un complesso procedimento penale, avviato dal sostituto Procuratore Elisabetta Spigarelli della Procura di Venezia, relativo a 49 indagati con un’ipotesi di associazione per delinquere finalizzata a molteplici bancarotte e a molteplici reati tributari.

In particolare l’accusa mossa nei confronti dell’imprenditore di Latina è quella di aver partecipato a tale associazione mediante la commissioni di più reati tributari e di una bancarotta quale amministratore di fatto di un’altra società attiva nel settore della costruzione di navi da crociera.

La difesa dell’avvocato Magnarelli ha puntato sul vizio di totale omessa autonoma valutazione da parte Gip del Tribunale di Venezia nel decreto di sequestro preventivo, circa la posizione dell’imprenditore nel contesto dell’ipotesi d’accusa elaborata dalla Procura di Venezia.

In sostanza, secondo la tesi difensiva, il Giudice per le indagini preliminari, nel decreto di sequestro preventivo, ha riportato acriticamente l’impostazione accusatoria senza soffermarsi sulle dovute e necessarie valutazioni ulteriori, in punto di fatto e di diritto, circa la condotta attribuita, secondo l’ipotesi d’accusa, all’imprenditore.

Il provvedimento di annullamento emesso dal Tribunale del Riesame di Venezia, accogliendo totalmente tale impostazione difensiva, oltre a liberare una consistente somma di denaro, certifica come l’impostazione accusatoria resti priva sia dell’approfondimento che della validazione, seppur incidentali, del Gip. Passaggio non irrilevante se soltanto si considera come, oltretutto, le indagini siano ancora in corso.

Articolo precedente

CISTERNA: AMAZON ANNUNCIA UN NUOVO DEPOSITO

Articolo successivo

INCIDENTE SUL LAVORO: MUORE UN UOMO NEL SUD PONTINO

Ultime da Giudiziaria