ASL SUPPORTO PSICOLOGICO

ASL LATINA: ECCO IL SERVIZIO DI SUPPORTO PSICOLOGICO PER CITTADINI E OPERATORI SANITARI

in Attualità/Notizie

Il Dipartimento di Salute Mentale della ASL di Latina, in considerazione della situazione di disagio e difficoltà che i singoli cittadini e la comunità intera stanno sperimentando, in relazione all’emergenza nazionale COVID-19, si propone di attivare un progetto per  far fronte alle problematiche  psicologiche ed emotive legate a  tale emergenza

Il progetto prevede di dare risposte alle diverse categorie della popolazione.

Un primo progetto “Aiuto a distanza tramite consulenza psicologica al telefono” è rivolto a tutte le persone che in questa situazione stanno vivendo una condizione di particolare ansia o di disagio emotivo, con particolare riferimento a coloro che sono in isolamento domiciliare. Si può usufruire di questo servizio in maniera gratuita, telefonando al CSM di appartenenza dal lunedi al venerdi dalle 9.30 alle 12.30. Un operatore prenderà nota della richiesta e nel corso della giornata la persona verrà contatta da uno psicologo che effettuerà una consulenza telefonica, ascoltando la persona e fornendo indicazioni per la gestione della situazione.

Di seguito vengono riportati i numeri di telefono dei CSM della ASL di Latina:

Aprilia 06-928634051
Cisterna 06 96025092
Latina 0773 6556826/6556505
Sabaudia 0773 505290
Sezze 0773 801096
Priverno 0773 910752
Terracina 0773 708931
Fondi 0771 5066291
Formia 0771 779414

Il secondo progetto è rivolto ai  “Sanitari in prima linea nella lotta al COVID-19” e consiste nella disponibilità ad effettuare colloqui telefonici o di persona con uno psicologo da parte di coloro che sono sottoposti a condizioni lavorative e psicologiche particolarmente impegnative. È prevista anche la possibilità di una consulenza psichiatrica nel caso se ne ravveda la necessità.

Il terzo progetto è dedicato agli utenti in carico al Dipartimento di Salute Mentale, in particolare a quelli dei CSM e dei Centri Diurni, “Vicini malgrado la distanza”, finalizzato a garantire il necessario supporto agli utenti e ai loro famigliari, oltre al monitoraggio della loro situazione clinica. Per loro, fatte salve la situazioni di urgenza e indifferibili, è prevista una modalità di contatto periodica proattiva o su eventuale richiesta degli utenti, per mezzo telefonico o mail.

I progetti sono attivi da lunedi 23 marzo.

Latest from Attualità

Torna su