A CORI SI SBLOCCA L’EDILIZIA POPOLARE DOPO QUASI MEZZO SECOLO

VIa Alfonso Carrillo, Cori

Completati i passaggi amministrativi e sbloccato il finanziamento regionale, ora l’ATER Latina può aprire il cantiere per la costruzione del nuovo complesso residenziale di edilizia pubblica in zona Insito. Si riavvia la costruzione di case popolari a Cori dopo quasi 50 anni!

Dopo l’ultimo passaggio in Consiglio comunale, con l’approvazione nella seduta del 27 dicembre del permesso a costruire in deroga per gli alloggi popolari, nel 2020 l’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale Pubblica della provincia di Latina potrà aprire a Cori il cantiere per la realizzazione di 15 case popolari, da destinare ad altrettanti nuclei familiari non in grado di accedere alla locazione di abitazioni nel libero mercato ed iscritti nella graduatoria di riferimento, aggiornata semestralmente.

Il nuovo edificio di edilizia residenziale pubblica sorgerà in via Alfonso Carrillo, già contrada Insito, e sarà finanziato dalla Regione Lazio. Si tratta di un’area già di proprietà comunale, successivamente alienata in favore dell’ATER per 150mila euro a seguito dell’approvazione di una variante al Piano Regolatore Generale.

Progetto di case popolari in Via Carrillo, Cori

Secondo il comunicato diramato dal Comune di Cori la struttura sarebbe ideata in modo tale da garantire estetica, confort, funzionalità e sicurezza, in accordo ai più moderni standard di edilizia residenziale pubblica e nel pieno rispetto della dignità della persona. Si tratterebbe di uno stabile all’avanguardia ed eco-compatibile, sia dal punto di vista del risparmio energetico, derivante dall’impiego di energie alternative, che per l’inserimento nell’impianto urbanistico circostante.

Il Sindaco Mauro De Lillis, l’Assessore ai Lavori Pubblici Ennio Afilani e la delegata all’assetto urbanistico Elisa Massotti, nel ricordare come l’iter amministrativo per la realizzazione del progetto fosse stato avviato dieci anni fa sotto la I Giunta di Tommaso Conti, hanno parlato di “un’opportunità per dare un aiuto concreto a chi è in difficoltà e un bel messaggio che la politica dà verso la costruzione di una comunità più equa e solidale” .

Mauro De Lillis, sindaco di Cori

L’intervento nel centro dei Lepini si inserisce in un più ampio piano d’investimenti da parte dell’Ater di Latina che ammonta a 11 milioni di euro da impiegare nell’arco del triennio 2019-2021. Con i fondi verranno realizzati complessivamente 78 alloggi, oltre che a Cori, anche nei comuni di Latina, Pontinia ed Itri. Quello previsto per Latina (zona Porta nord) comprende 24 alloggi, un ugual numero di alloggi è programmato per Pontinia in zona 167.

Articolo precedente

L'AIRONE BIANCO MAGGIORE CONTRO LA COPPA DEL MONDO DI CANOTTAGGIO A SABAUDIA

Prossimo articolo

LATINA: TORNA IN CARCERE DOPO AVER VIOLATO IL PERMESSO PREMIO

Latest from Same Tags