CALCI E PUGNI A SCUOLA, DENUNCIA AL VITRUVIO-POLLIONE: VITTIMA DI BULLISMO SOTTO SHOCK

in Cronaca/Video

Minacce, pugni e calci. Non è la cronaca di una violenta aggressione in strada o di una rissa da bar, ma quanto ripreso dal telefonino di un ragazzino della scuola media Vitruvio Pollione di Formia, che ha immortalato la scena ripresa all’ingresso sulla rampa di scale dell’istituto. 

I protagonisti sono due ragazzini di 13 anni. L’uno nella parte dell’aggressore, l’altro nei panni della vittima inerme. Un episodio che ne segue altri già avvenuti ai danni del medesimo giovane. Un vero e proprio atteggiamento da bullo, che è valso al personale scolastico dell’istituto una denuncia per “abbandono di persone incapaci o minori”. Episodi reiterai nel tempo quasi sempre accompagnati da minacce alla propria incolumità o a quella dei genitori della vittima, che hanno per questo motivo depositato la querela per mano dell’avvocato Daniele D’Agostino presso il commissariato di polizia di Gaeta.

Per la cronaca il giovane aggressore è stato sospeso per due giorni dalle attività scolastiche, mentre per la vittima sono state necessarie le cure del Pronto soccorso e due giorni di prognosi. Servirà invece qualche giorno in più e l’aiuto di uno psicologo per farlo tornare alla normalità, visto che il ragazzino si rifiuta di ritornare a scuola e fatica a vivere la sua adolescenza, ad uscire insieme ai compagni e trovare serenità.

Latest from Cronaca

Torna su